Archeologia: Scoperti complessi sotterranei artificiali risalenti a un milione di anni fa

Misteriose tracce antiche sezionano il paesaggio della Valle Frigia della Turchia

Molti ricercatori tra cui Alexander Koltypin, geologo e direttore del Centro di ricerca di scienze naturali presso l’Università internazionale indipendente di ecologia e politica di Mosca, hanno attirato l’attenzione su artefatti ed altre prove di civiltà avanzate a 1 milione di anni fa,  molto prima delle nostre scoperte che fanno risalire la comparsa delle prime civiltà a 12000 anni fa. In particolare analizzando antiche strutture sotterranee in tutto il Mediterraneo con somiglianze ce fanno credere che i siti fossero un tempo collegati.

“Quando abbiamo esaminato le costruzioni … nessuno di noi ha mai dubitato per un momento che fossero molto più antiche delle rovine delle città e degli insediamenti cananei, filistei, ebraici, romani, bizantini e di altri che si trovano su di essa e nei dintorni, ” Ha scritto Koltypin sul suo sito web.

Hurvat Burgin

Uno dei siti è presso la collina alta circa 400 metri vicino alle rovine di Hurvat Burgin nella riserva naturale di Adullam Grove, nel centro di Israele, con rientranze rettangolari, strutture sotterranee artificiali e detriti sparsi di megaliti, un complesso megalitico sotterraneo-terrestre, aperto dall’erosione a una profondità di diverse centinaia di metri..

Un passaggio sotterraneo di 1.000 anni fa scoperto nelle montagne Caha in Irlanda

L’antica città sotterranea scoperta sotto una casa in Anatolia, la prima città sotterranea antica conosciuta in Turchia utilizzata per la riscrittura del testamento biologico permanente. Non tutte le parti del presunto complesso sono ancora sotterranee. Alcuni sono emerse molto al di sopra del suolo con i cambiamenti geologici nel corso della storia: le antiche città rocciose della Cappadocia in Turchia, per esempio, che Koltypin include nel complesso.

Anche la composizione dei materiali da costruzione in un sito ad Antalya, in Turchia, che Koltypin chiamato il “sito di Jernokleev”, ha tra i 500.000 e 1 milione di anni dalla stima dell’archeologo russo Koltypin:

“In Israele e nelle costruzioni sotterranee della Turchia, i sedimenti di depositi di argilla litificata e calcarea sono sviluppati sul loro pavimento La natura dei depositi suggerisce che il complesso sia rimasto sott’acqua per molto tempo”

Le analoghe rovine megalitiche nei vari siti fanno parte di ciò che ha portato Koltypin a ipotizzare una connessione tra i siti, uniti in un gigantesco complesso preistorico. Una tale profondità di erosione:

Hurvat-Burgin

“Difficilmente potrebbe formarsi in meno di 500.000 a 1 milione di anni, Come risultato del movimento della crosta terrestre in ere lontane, parti del complesso sotterraneo sono state sommerse sotto il livello del mare, le costruzioni megalitiche sembrano superare le capacità tecnologiche delle civiltà che convenzionalmente si ritiene le abbiano costruite. rimane un mistero come i megaliti da 800 tonnellate a Baalbek, in Libano, siano stati trasportati da una cava alla loro posizione attuale. Le pietre si incastrano perfettamente in alcune parti senza cemento, e i soffitti, le colonne, gli archi, i cancelli e altri elementi sembrano al di là del lavoro degli uomini con gli scalpelli.”

Ciò che egli identifica come un “cemento” rosa include in esso frammenti di ceramica artificiale e basalti di origine vulcanica tra gli altri materiali. L’ultima volta che un vulcano attivo sarebbe stato presente nella regione per fornire i basalti sarebbe stato da circa 500.000 a 1 milione di anni fa. Koltypin ha studiato antichi solchi che attraversano la valle frigia della Turchia e ha dedotto che sono tracce di “veicoli fuoristrada antidiluviani sconosciuti” pietrificati nella pietra da milioni di anni fa.

lbat Midras
Megaliti at Baalbek

Jernokleev
Adullam-Grove
Cavusin-village

Le lbat Midras, nella riserva naturale di Adullam Grove in Israele, parte di quello che il geologo Dr. Alexander Koltypin ipotizza essere un enorme complesso di strutture sotterranee preistoriche che si estendono attraverso il Mediterraneo.

1 di