Crea sito

ERBE E PIANTE MEDICINALI: BASILICO

BASILICO

Nome Scientifico:

Ocimum basilicum

Famiglia: Labiate

Principi Attivi:

ocimene, linalolo, estragolo, eugenolo, cineolo), tannini, glicosidi della quercitina

Igiene dentale e Piorrea, Punture di insetti, mal di testa, febbre, colesterolo, disfunzioni renali, crampi allo stomaco, ANTISTRESS, purifica il sangue, TOSSE, MAL DI GOLA, BRONCHITE, ASMA, afrodisiaco,

Usato per curare:

RAFFREDDORE

Decotto di fogli a cui aggiungere miele e zenzero. In caso di influenza, alle foglie saranno aggiunti invece chiodi di garofano e sale marino. Fate bollire in mezzo litro d’acqua, fino a quando il volume del liquido non si sarà ridotto a metà. Solo allora potrete spegnere, lasciare raffreddare e berlo.
ANTISTRESS: masticare alcune foglie di basilico per prevenire e allentare lo stress.

Punture di insetti

Il profumo del basilico funge da repellente contro gli insetti. Basta mettere delle piantine sul davanzale di casa. inoltre, il succo ricavato dalle foglie, se applicato con costanza, aiuta a ridurre i sintomi derivanti dai morsi di insetto. Il succo deve essere fresco.

 

mal di testa

Il basilico è uno dei rimedi più utilizzati per combattere il mal di testa. In questo caso, si crea un decotto utilizzando le foglie di basilico. Non solo, le foglie possono essere schiacciate e mescolate a una pasta di sandalo. Questo impasto viene applicato sulla fronte per avere sollievo dalla febbre o dal mal di testa

DISFUNZIONI E CALCOLI RENALI:La pianta di basilico ha un forte effetto sui reni. In caso di calcoli, il succo di foglie addolcito con del miele dovrebbe essere assunto regolarmente per circa 6 mesi.

Igiene dentale e Piorrea

Basta essiccare le foglie al sole, tritarle per ricavare una polvere e mescolarle con dell’olio per ricavare una pasta che funga da dentifricio

 

 

Olio essenziale di basilico fatto in casa

Per preparare l’olio essenziale di basilico fatto in casa utilizzeremo un metodo diverso dal precedente, più veloce e semplice.

Si tratta di una tecnica a caldo, che prevede l’utilizzo di foglie e fiori freschi e una lenta cottura a bagnomaria.
Questo olio è utile a favorire la concentrazione, prevenire la caduta dei capelli o per praticare dei suffumigi contro il raffreddore.

Ingredienti

  • 200 ml olio di mandorle o di argan

  • 50 grammi di fiori e foglie di basilico

Utensili

  • 1 casseruola per la cottura a bagnomaria

  • 1 ciotola

  • 1 barattolo di vetro con tappo di sughero

  • 1 filtro di stoffa

  • Boccette di vetro scuro per la conservazione dell’olio essenziale

Procedimento

Versate l’olio in una ciotola e aggiungete le foglie e fiori freschi di basilico. Riempite una pentola grande per 3/4 con acqua e sistematela sul piano cottura.

Prendete la ciotola con l’olio e le erbe e posizionatela dentro la pentola. Accendete il fuoco e lasciate cuocere a bagnomaria per circa 6/7 ore a fuoco molto lento.

Una volta che il composto si sarà raffreddato, proseguite filtrando con un filtro di stoffa. Consigliamo sempre di premere bene sulle erbe per estrarre la maggior quantità possibile di principio attivo.

Conservazione

Conservate l’olio essenziale di basilico in una bottiglietta di vetro scuro, possibilmente munite di contagocce, per circa sei mesi in un luogo fresco e buio.

Potete utilizzare questo procedimento anche per preparare l’olio essenziale di menta fatto in casa