Crea sito

Fauci: il vaccino non porrà fine alle restrizioni COVID-19

Fauci ha appena rovesciato il sacco: contrariamente alla promessa implicita che numerosi politici hanno fatto che le restrizioni del COVID-19 dureranno solo “fino a quando non ci sarà un vaccino efficace”, Fauci dice che l’arrivo di un vaccino non significherà che la vita tornerà alla normalità, forse per più di un anno.

“Se stai parlando di tornare a un livello di normalità che assomiglia a dove eravamo prima di COVID, sarà fino al 2021, forse anche verso la fine del 2021”, ha detto il direttore del National Institute of Allergy and Infectious Malattie venerdì.

Un vaccino sicuro ed efficace prodotto così rapidamente sarebbe uno straordinario risultato scientifico che potrebbe salvare migliaia di vite. Ma Fauci ha avvertito che la distribuzione capillare e l’ottenimento della popolazione vaccinata e protetta non avverrà fino alla fine del 2021, e quindi significa che non esisterà libertà dalle misure oppressive.

Numerosi studi sull’idrossiclorochina, a volte in combinazione con azitromicina, mostrano una significativa riduzione della mortalità . L’ivermectina è più recente nella scena del trattamento COVID-19, ma la ricerca finora indica un livello impressionante di efficacia nell’eliminazione del virus. Se siamo “in guerra” con COVID-19 e se abbreviare il periodo contagioso è così importante, come afferma Newsom, non c’è motivo per non incoraggiare l’uso diffuso di questi trattamenti da parte dei medici.

La Food and Drug Administration statunitense ha affermato che darà il via libera solo ai vaccini per la distribuzione che hanno un tasso di efficacia superiore al 50%. Se nessuno dei candidati al vaccino soddisfa questo standard, i politici nel mondo potrebbero imporre una serie di politiche di allontanamento sociale fino a quando non ce ne sarà una, forse anni dopo.