Crea sito

“End Child Trafficking Worldwide Now” va contro gli standard della community di Facebook

Facebook e alcuni esperti dei media mainstream sembrano proteggere la pedofilia e il traffico di bambini. Per fortuna, la reporter Polly fa un ottimo lavoro nello spiegare questo e analizzare coloro che supportano il film Netflix “Cuties” e la sua sessualizzazione soft porno di ragazze di 11 anni. Polly abbatte chi sostiene il film e chi cerca di screditare le voci che vogliono porre fine al traffico di bambini e alla pedofilia. I sostenitori di “Cuties” indicano i soliti sospetti e pupazzi.

Spiega come Alistair Williams è stato bloccato dal suo account per aver violato la politica sullo sfruttamento dei minori di Facebook. Alistair stava cercando di inoltrare una selezione di video di Joe Biden.  Segni di disperazione?

Polly spiega anche come Facebook abbia rimosso il gruppo “End Child trafficking Worldwide Now” perchĂ© era contrario agli standard di incitamento all’odio della comunitĂ . Quindi esprimere la propria opposizione ai trafficanti di bambini e agli stupratori di bambini è ora considerato incitamento all’odio?

Benvenuti nel mondo pazzo e malato dei social media e di coloro che difendono questo tipo di contenuti. Facebbok è pro amore indistintamente, amore per criminali, pedofili, indistintamente?

Con l’affermazione “La pedofilia è un orientamento sessuale naturale”, la foto viene condivisa come annuncio per un discorso TED. La foto condivisa è una combinazione di quella che sembra essere una pubblicitĂ  su Facebook, insieme a un messaggio dalla piattaforma di social media in risposta a un’escalation in cui si dice che la foto non va contro gli standard della piattaforma.

l presunto annuncio porta i loghi dell’organizzazione popolare TED, che organizza conferenze e conferenze, e della North American Man / Boy Love Association (NAMBLA), tra gli altri. NAMBLA è un’organizzazione di difesa della pedofilia e della pederastia con sede negli Stati Uniti ma non solo. L’Italia ha tentato di far passare una legge a difesa dei pedofili proprio quest’anno, Vendola si batte per i “diritti di sesso dei bambini”, ed in tutto il mondo sembra esserci l’intenzione coalizzata di usare i bimbi per farci del sesso con adulti.