Crea sito

Gandhi era un “illuminato”?

Gandhi faceva parte del MI6 (Military Intelligence section6) britannica, a quanto pare era un massone ed il suo compito era quello di dividere l’India al fine di configurarla per futuri conflitti. Ciò servirebbe l’ordine del giorno allo spopolamento futuro fomentando guerre regionali e giustificherebbe anche il piano del Nuovo Ordine Mondiale per implementare il governo mondiale per ripristinare l’ordine. Gli illuminati utilizzano lo stesso modus operandi in Corea, Vietnam, Iraq e Kuwait e una miriade di altri schemi di dividi e impera con il loro ordine del caos. La tavola rotonda è un ordine governativo istituito dall’agente degli illuminati Cecil Rhodes. Quando Gandhi partecipò nel 1931 alla tavola rotonda il primo ministro Ramsay MacDonald gli consegnò il premio Comunale per il partizionamento in India. Gandhi tenne un discorso alla conferenza Tavola Rotonda per promuovere il comunitarismo, un motto utilizzato per mascherare l’obiettivo degli illuminati di stabilire una dittatura socialista in tutto il mondo sotto la copertura del “comunitarismo”.

SERVO DI EMPIRE
NEL 1890 IL GIOVANE GANDHI PARTI PER LONDRA PER STUDIARE LEGGE, TENNE UN DIARIO DOVE SCRISSE QUESTO PERIODO DELLA SUA VITA MA 20 PAGINE DI QUESTO DIARIO SONO MISTERIOSAMENTE SCOMPARSE. LE PAGINE CHE RESTANO DESCRIVONO L’INIZIAZIONE DI GANDHI AL TERZO GRADO DELLA MASSONERIA IN UN LINGUAGGIO CODIFICATO.

In seguito Gandhi divenne sergente maggiore dell’esercito britannico, la sua squadra ambulanza partecipava alla campagna per la soppressione della rivolta “Kaffir” in Sud Africa, Gandhi agiva come un ufficiale di reclutamento per l’esercito britannico nella prima e seconda guerra mondiale e come apologeta per l’impero britannico nel suo giornale Indian Opinion.
Gandhi fu assassinato da Natharam Godse, Gopal Godse, suo fratello, ha scritto un libro intitolato La storia di un assassino
nathuram-godse
dove presenta la difesa del fratello con le vere motivazioni. Alla polizia tra le lacrime il fratello di GOdse testimonioì che Gandhi era in corrispondenza regolare con dei terroristi tra cui il capo della lega musulmana, sostenne che cospiro’ con l emiro Afghano a fronte di un’invasione dell’India per fondare un califfato islamico ma che la trama fu ostacolata..
Gandhi ha anche promosso Hindustani come lingua franca dell’India, un Hurdu con un nome diverso. Godse capì questo sotterfugio, questa lingua ha il significato di “islamizzazione dell’India”. Forzare una lingua straniera in una grande nazione era visto come un tradimento, Mr Shastri, il signor CY Chintamani, l’editore di Allahabad e anche amico di una vita del Mahatma alla fine della sua vita confermò che i discorsi e gli scritti di Gandhi erano un invito aperto all’Emiro dell’Afghanistan di invadere l’India, di fatto un tradimento. Il partito del Congresso ha impedito di fatto di conoscere questi aspetti e di difendere la maschera della divinità

fonte Timothy Watson