Crea sito

Zuckerberg ha guadagnato miliardi sulla principale piattaforma di social media al mondo. Qual è il prossimo?

Il 24 settembre Sberbank terrà una conferenza SberConf su larga scala , durante la quale parlerà dello sviluppo della propria attività. Alla vigilia dell’evento, A 23 anni, il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg è diventato il più giovane miliardario al mondo. Ora il suo capitale supera i 100 miliardi di dollari, è tra le persone più ricche del pianeta, insieme al creatore di Amazon Jeff Bezos e al fondatore di Microsoft. Bill Gates . Facebook sta lavorando attivamente allo sviluppo dell’intelligenza artificiale, sviluppando applicazioni di terze parti, preparandosi a lanciare la propria criptovaluta e costruendo il proprio ecosistema.

Un ecosistema non è solo un grande business diversificato, è un principio di lavoro tra tutte le divisioni all’interno di una grande azienda. L’essenza dell’ecosistema è creare sinergie tra le unità aziendali che consentano loro di completarsi a vicenda. Per i consumatori, il vantaggio chiave dell’ecosistema è la comodità e la funzionalità, quando è sufficiente fare un paio di tocchi in un’applicazione mobile per servizi apparentemente completamente indipendenti. Facebook può essere tranquillamente definito uno dei più grandi ecosistemi del mondo. Il suo utile netto nel 2019 è stato di 18,5 miliardi di dollari e il valore totale dell’azienda ha superato i 750 miliardi. La maggior parte delle entrate di Facebook proviene dalla pubblicità, fino al 98,5%. Il numero di utenti dei social network è di 2,6 miliardi di persone e più della metà (1,73 miliardi) si trova sul sito ogni giorno.

Facebook è nato nel 2004 come un sito “amichevole” ed era destinato alla comunicazione tra gli studenti dell’Università di Harvard . Nel corso del tempo, le capacità del sito si sono ampliate, vi hanno aderito studenti di altre università e poi anche società professionali e nel 2006 chiunque poteva registrarsi al sito. Un anno dopo, Microsoft ha acquistato l’ 1,6% di Facebook per 240 milioni di dollari e il sito è stato in grado di pubblicare annunci internazionali. Anche allora, il valore dell’azienda era stimato in $ 15 miliardi e nel prezzo era secondo solo a Yahoo e Google.(a quel tempo 41 e 208 miliardi, rispettivamente). Nel 2011, la società aveva un messenger (Facebook Messenger) per la messaggistica istantanea tramite dispositivi mobili, e presto è stato realizzato un analogo per un PC.

Facebook è cresciuto a passi da gigante ed è diventato pubblico nel 2012 , guadagnando 16 miliardi di dollari. L’offerta pubblica iniziale era di soli $ 38 (ora oltre $ 260). Il costo totale del social network ha superato i 100 miliardi di dollari: più di quanto valevano allora Hewlett-Packard e Dell. Nello stesso anno, il numero di utenti del sito ha superato il miliardo.

Nel 2013, Facebook ha aderito all’Alliance for Affordable Internet (A4AI), che include Google, Intel e Microsoft. L’obiettivo dell’organizzazione è facilitare l’accesso alla rete globale per i residenti dei paesi in via di sviluppo. L’azienda ha festeggiato il suo decimo anniversario raddoppiando la sua capitalizzazione in quanto l’IPO, nel 2014 è stato già un valore di $ 200 miliardi di dollari.

Con lo sviluppo di Facebook, si è espanso e ampliato in nuove aree, costruendo il suo ecosistema. Nel 2012, l’azienda ha acquistato l’ app per foto mobile Instagram per un miliardo di dollari. Due anni dopo, anche il messenger WhatsApp è diventato di proprietà della società, l’acquisto è costato 19 miliardi di dollari. Un’altra grande acquisizione dell’epoca era il visore per realtà virtuale Oculus Rift da 2 miliardi di dollari.

Inoltre, il social network sta acquistando piccole startup, comprese le aziende che lavorano nei settori del riconoscimento vocale – Mobile Technologies, mobile analytics – Onavo e computer vision – Scape Technologies. Inoltre, Facebook stava sviluppando attivamente una tecnologia di intelligenza artificiale: il robot può già battere i migliori giocatori di poker.

Classifica dei più ricchi del mondo aggiornata al 2020